Loading...

Piano per impastare in marmo: la guida


Il piano per impastare, o spianatoia, rappresenta un oggetto molto utile in cucina. Si tratta di una tavola da lavoro di varie dimensioni e materiali su cui si può impastare e stendere la pasta per fare biscotti, pane, pizza e altri manicaretti.

Esistono diverse tipologie di piani per impastare. Uno dei più antichi è quello in legno. Sicuramente lo avrete visto a casa delle vostre nonne. Altri sono in acciaio o in silicone.

E poi ci sono i ripiani in marmo, prodotti molto validi e di qualità. Oggi vedremo le caratteristiche di questo tipo di spianatoia, dando uno sguardo ai punti forti e a quelli deboli.

Punti forti

Tra le diverse tipologie di spianatoia, quella realizzata in marmo è di certo una delle migliori. Per quale motivo? Si tratta di un prodotto di qualità, dall’appoggio stabile e abbastanza resistente. In commercio ce ne sono alcune del peso di oltre 15 kg, molto indicate per impasti “energici”.


Le spianatoie in marmo, come quelle in legno, hanno un bordo che permette di fermarle al piano su cui vengono poggiate. Un altro punto forte del piano di lavoro in marmo è la texture: il materiale è molto liscio e omogeneo e ciò lo rende super indicato per lavorare e stendere gli impasti.

Inoltre è un accessorio dall’estetica accattivante grazie alle sue caratteristiche venature e ai colori che si adattano a cucine di ogni stile, dalla più classica alla più moderna.

Punti deboli

Diamo adesso un’occhiata ai pochi aspetti negativi. Il marmo è un materiale resistente quanto fragile. Il suo punto debole, in particolare, è che si riga facilmente.

Le lame di coltelli, mezzelune o rondelle tagliapasta, quindi, possono rovinare la superficie. Per questo non è consigliabile utilizzare i piani di marmo per tagliare o sminuzzare gli ingredienti, ma solo per impastare e stendere.

Il marmo, infine, è poroso. Cosa significa? Che può facilmente assorbire i liquidi. Per questo, dopo l’utilizzo, il piano da lavoro va pulito e asciugato per bene. Si pulisce con un panno umido e prodotti naturali, evitando detergenti chimici che potrebbero penetrare nel marmo e rappresentare un rischio per la salute.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons