Loading...

Aperitivo pic-nic: come organizzarlo al meglio


Una delle mode dell’estate 2020 è stata senza dubbio l’aperigreen, termine giovanile e trendy per indicare nulla più che un classico pic-nic riadattato al rito ormai immancabile dell’aperitivo.

Molti sono stati anche gli eventi tra i filari dei vigneti, in mezzo agli ulivi o accanto ai campi di grano dove in un contesto bucolico venivano servite bevande e finger food di ogni genere.

Questo ha riportato in auge anche il pic-nic fai da te in famiglia o con gli amici ed in questo articolo scopriremo i trucchi per prepararne uno a regola d’arte.

Quale luogo scegliere?

Trattandosi di un pic-nic questa è una domanda tutt’altro che banale, l’ambientazione il più delle volte è il vero valore aggiunto se non addirittura la protagonista di questo tipo di aperitivo.


I posti più gettonati restano ovviamente i prati di montagna (fantastici quelli in alta quota) o le location di campagna ma all’occorrenza si può ripiegare anche su una soluzione a km zero ed optare per un parco cittadino, purché consenta di trascorrere qualche ora lontano dal caos.

Ovviamente non si può escludere nemmeno il mare dove però è preferibile una pineta o una zona antistante la spiaggia per evitare il fastidio della sabbia ed il rumore dei bagnanti.

Il cibo

Dal punto di vista del cibo il consiglio principale è la semplicità, cercate di concentrarvi su preparazioni non troppo elaborate e soprattutto facili da mangiare.

Tutto deve essere realizzato sotto forma di monoporzione dopo di che potete davvero spaziare come volete: salumi e formaggi, paninetti, sformatini, verdure sott’olio, piccoli fritti come mozzarelline ed arancini, calzoncini e tanti altri.

Da non dimenticare, per un aperitivo che si rispetti, anche delle bevande adatte, preparare cocktail sul posto però può risultare complicato per cui consigliamo i cosiddetti ready to drink in bottiglia da consumare con la sola aggiunta di ghiaccio.

Gli accessori

Non dimentichiamoci poi di altri aspetti caratteristici del pic-nic classico: un bel cestino di vimini, una tovaglia grande e confortevole e posate miniaturizzate in metallo.

Anche nella scelta dei bicchieri attenzione ai materiali quindi no alla plastica e si al vetro.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons