Loading...

Lievito secco e lievito di birra: le differenze


Ultimamente abbiamo sentito molto parlare di lieviti, di licoli, di panificazione e chi più ne ha più ne metta! Tutti si sono dilettati alla preparazione di qualche pasto speciale e molti hanno esplorato il fantastico mondo dei lieviti che è molto vasto e ce ne sono di diversi tipi.

C’è stato anche un momento di allarme nei supermercati in cui non si trovava più il classico lievito di birra e tutti sono andati nel panico. Oggi abbiamo pensato di scrivere un articolo sulle differenze principali tra lievito secco e lievito di birra, così che tu possa essere preparato se mai dovesse capitare nuovamente una cosa del genere!

Lievito secco

Come vedremo meglio nel corso di questo articolo non ci sono tante differenze tra il lievito secco e il lievito di birra fresco. Il lievito secco ha le stesse proprietà del lievito fresco, con la differenza sostanziale che il primo si presenta in granuli, mentre il secondo è il classico panetto di lievito di birra.

Possiamo reperire il lievito secco al supermercato, di solito viene venduto in comode bustine o in formati più grandi contenuti in barattoli. Uno dei vantaggi del lievito secco riguarda il periodo di scadenza che è molto più lungo rispetto a quello del lievito di birra.


Tuttavia ricorda sempre che, prima di usare qualsiasi tipo di lievito, è importante assicurarsi del fatto che il prodotto non sia prossimo alla scadenza.

Lievito di birra

Il lievito di birra fresco, al contrario di quello secco, va conservato in frigorifero ed ha una consistenza morbida. Viene venduto in panetto e ha un colore molto vicino al beige. Di solito questo viene sciolto in acqua tiepida così da attivare la sua azione lievitante.

Anche in questo caso è molto importante rispettare la scadenza del prodotto, soprattutto perché, essendo fresco, ha un periodo di conservazione piuttosto inferiore rispetto al lievito secco. Per quanto riguarda gli utilizzi non ci sono differenze importanti tra i due tipi di lievito.

Come facciamo a scegliere quale lievito usare?

Il risultato che otteniamo con le due tipologie di lievito è praticamente lo stesso. Quindi, per preparare la tua ricetta, sia che si tratti di pane, di dolci o di pizza, basterà seguire la procedura riportata sulla confezione. Infatti l’unica differenza sostanziale risiede nella modalità di utilizzo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons