Come preparare i carciofi sott’olio

carciofi sottolioI carciofi sott’olio sono una delle tante specialità della cucina italiana. Le conserve, anche se non sono preparazioni fresche da cucina, dovrebbero comunque far parte del patrimonio e del bagaglio culturale di un bravo chef.

Nell’articolo di oggi trovate una guida minima, essenziale e dritta al punto per preparare i carciofi sott’olio, un’autentica prelibatezza in grado di rendere il tipico antipasto all’italiana qualcosa di davvero straordinario.

Vediamo insieme che ingredienti servono, come vanno preparati e conservati, in una rassegna che, credeteci, davvero non lascerà nulla al caso. Pronti? Oggi prepariamo un’autentica bontà.

Gli ingredienti necessari per la preparazione di oggi

Per preparare i carciofi, avremo bisogno di:


  • 1 kg di carciofi, possibilmente molto piccoli;
  • 2 litri di acqua;
  • 1 litro di aceto bianco;
  • Qualche spicchio d’aglio;
  • 1 limone di buona qualità;
  • Un po’ di peperoncino, per chi lo gradisce;
  • Sale quanto basta;
  • Circa 1 litro di olio d’oliva, rigorosamente extravergine.

Fatta eccezione per i carciofi, si dovrebbe trattare di ingredienti che abbiamo già a disposizione in casa. In caso contrario, completiamo la lista della spesa e cominciamo a prepararci per la ricetta.

La preparazione vera e propria

Cominciamo con il pulire i carciofi (se non siete molto esperti, potete seguire la nostra guida qui).

Una volta che avremo pulito i nostri carciofi, potremo continuare con la preparazione.

Man mano che sono pronti, mettiamo i nostri carciofi a riposare in una grande bacinella con acqua e succo di limone: si tratta di un trucco che ci permette di non farli ossidare e dunque annerire (anche l’occhio, quando si parla di cucina, vuole la sua parte!).

I carciofi vanno dunque lasciati a bagno almeno per un’ora.

In una grande pentola mettiamo a bollire l’aceto e l’acqua: non appena bollirà, buttiamo dentro i nostri carciofi e facciamoli cuocere per massimo 10 minuti. Questo affinché rimangano croccanti.

Prepariamo gli aromi: tritiamo aglio, peperoncino (per chi lo vuole) e qualche erba aromatica.

Mettiamo i nostri carciofi in vasetti sterilizzati con un po’ del misto aromatizzante. Versiamo l’olio all’interno, fino a riempire il vasetto.

Chiudiamo i vasetti e lasciamoli riposare per almeno 2 settimane prima di consumarli.

I nostri carciofi sott’olio sono pronti: buon appetito e alla prossima ricetta su TecniChef, il vostro aiuto in cucina.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons