Qual è il tempo di cottura dell’uovo sodo?

uovo sodo cottura

Non sa neanche cucinare un uovo! Quante volte avete sentito questa frase per sottolineare l’assoluta incapacità di qualcuno ai fornelli? 

Si tratta però di un luogo comune estremamente diffuso, in quanto per molti cucinare l’uovo, soprattutto sodo, non risulta affatto facile.

Qual è il tempo di cottura dell’uovo sodo? Vediamolo insieme, tenendo in debita considerazione tutte le variabili che potrebbero farci fare brutta figura nella preparazione di una ricetta dall’apparenza semplice.


La regola d’oro: 500 secondi

La regola d’oro per cucinare un uovo sodo perfetto è quella dei 500 secondi. Questo è quanto serve per bollire un uovo che sia fermo anche all’interno, pur senza essere troppo cotto. Si tratta di una regola che vale nel caso di uova di dimensioni medie e a temperatura ambiente, con il rosso che sarà ben fermo e che si lascerà tagliare in due con un coltello senza troppi problemi.

La grandezza delle uova

La grandezza delle uova può essere stabilita secondo degli standard che utilizzano calibri fissi per ogni produttore. L’uovo standard a cui facciamo riferimento è quello della taglia L, ma nel caso in cui ne usiate uno più piccolo (M), togliete 50 secondi di cottura. Qualora, invece, ne usiate uno più grande (XL), meglio aggiungere 50 secondi.

A temperatura ambiente nell’acqua non bollente

Il tempo va misurato con l’acqua che non deve essere ancora messa a bollire. Quindi, come regola generale, possiamo dire che l’uovo a temperatura ambiente va messo in un pentolino contenente acqua anch’essa a temperatura ambiente e soltanto successivamente andrà posizionato sul fuoco. Questa procedura ha la sua ragion d’essere nei problemi che in genere vengono causati al guscio dell’uovo dallo sbalzo di temperatura. Mettendolo, infatti, nell’acqua bollente, il rischio che si spacchi è decisamente concreto.

Con il rosso liquido

A qualcuno piace anche l’uovo sodo con il rosso più liquido. In questo caso basterà far bollire un uovo di grandezza media per 450 secondi. Bisogna in poche parole togliere 50 secondi dalla cottura standard, anche nel caso di prodotti più grandi o più piccoli della grandezza standard che ci siamo dati.

Uovo sodo con tuorlo verde: si può mangiare?

Sì, si può mangiare, anche se il verde del tuorlo è segno di una cottura eccessivamente lunga. Per questo motivo, la prossima volta che lo preparate, fatelo cuocere meno. Il tuorlo verde non fa male e non è tossico, è soltanto preparato male.

Uova non di gallina

Non solo le uova di gallina possono essere preparate in questa maniera. Di seguito potete trovare altri tipi di uova con i relativi tempi di cottura:

  • Uovo di quaglia: 4 minuti;
  • Uovo d’oca: 9 minuti;
  • Uovo di papera: 10 minuti;
  • Uovo di struzzo: 2 ore.

Le uova che abbiamo qui elencato sono in genere più di qualità di quelle comuni di gallina, motivo per il quale è davvero un peccato prepararle sode. Meglio impiegarle in qualche ricetta più complessa.

Come cuocerle?

Abbiamo parlato di tempi di cottura, ma ci siamo soffermati poco sulla modalità di cottura, indicandovi semplicemente di inserire l’uovo nel pentolino ancora freddo. Per saperne di più potete consultare il nostro speciale sulle uova sode, dove troverete ogni dettaglio possibile e immaginabile.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons