Loading...

Fritti tipici di Carnevale in Italia: la guida


Il Carnevale è una delle feste più amate in Italia. Il motivo è ovvio: le città si ricoprono di colori, maschere, musica e allegria. E non solo. Assieme a quelle natalizie, le festività carnevalesche vantano il primato dei piatti fritti.

La tradizione culinaria italiana, infatti, in questo periodo è caratterizzata da piatti in cui l’olio per friggere non può assolutamente mancare. Ogni regione ha le sue tradizioni.

Ci sono poi ricette, come quella delle chiacchiere, che accomunano l’Italia da nord a sud. Vediamo allora quali sono i fritti tipici di Carnevale. Non perdete gli articoli della nostra rubrica per scoprire anche come prepararli a casa vostra!

I fritti protagonisti del Carnevale

Chiacchiere

Uno dei fritti più famosi del Carnevale sono proprio le chiacchiere. Chiamate in modo diverso da regione a regione, ma la ricetta è pressoché la stessa. Nella versione classica i rettangoli di pasta sfoglia sono ricoperti di zucchero a velo, ma esistono anche le chiacchiere salate.


Graffe

Un altro piatto protagonista del Carnevale sono loro: le graffe. Le famose ciambelle fritte ricoperte di zucchero, dorate all’esterno e soffici all’interno. La ricetta napoletana prevede le patate lesse nell’impasto. Possono anche essere farcite con crema pasticcera.

Zeppole di San Giuseppe

Un classico dolce di Carnevale. Ripieno di buonissima crema pasticcera con in cima un’amarena sciroppata. Esiste anche la versione al forno di questo piatto, ma quella fritta è una vera prelibatezza.

Castagnole

E’ un piatto tipico della Romagna diffuso in tutta Italia. Sono palline di farina, burro, zucchero e uova aromatizzate con della grappa. Vengono ovviamente fritte fino ad assumere un colore bruno che ricorda quello di una castagna.

Cicerchiata

Versione abruzzese degli struffoli natalizi napoletani. Sono palline di farina, burro e uova. Una volta fritte, vengono compattate con il miele, formando una forma circolare, e ricoperte di zuccherini colorati. Si realizzano anche in altre regioni del centro, come Molise e Basilicata.

Zeppole salate

Sono palline di pasta ricresciuta fatte con farina, acqua lievito e un pizzico di sale. Vengono poi fritte, rimanendo belle morbide all’interno. Possono essere insaporite anche con le alghe. Ottime come aperitivo o come spuntino goloso.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2022 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons